C’era una volta il web…

Potrebbe intitolarsi così una moderna favola dedicata al mondo di internet che dai primi passi, mossi il 23 agosto 1991 al CERN di Ginevra, di strada ne ha fatta parecchia, in senso reale e virtuale. In quella data infatti il CERN mise a disposizione di utenti esterni il primo (mini) sito internet, contenente le istruzioni per usare la nuova tipologia di spazio ipertestuale. Fu la nascita del World Wide Web.

Inizialmente concepito per essere utilizzato da atenei e centri di ricerca di tutto il mondo, decollò ben presto per iniziare a vivere di vita propria ed entrare in tutte le case.

Tim Berners-Lee, nome che forse a molti non risulterà troppo familiare, lavorava proprio al CERN e fu, insieme a Robert Cailliau, il “papà” virtuale – è proprio il caso di dirlo – della rete che usiamo noi oggi. Berners-Lee fu tra i fautori dell’universalizzazione libera della rete, nella consapevolezza che si trattava di un passo inevitabile per la sua diffusione capillare. L’anno successivo al primo varo, sempre il CERN rese libero e gratuito il codice per generare pagine web.

Il 23 agosto 2016, a ben 25 anni di distanza da quello storico evento, con orgoglio in tutto il mondo si è festeggiato l’Internaut Day.

Da quel primo embrione hanno infatti avuto origine i 70 milioni di siti attivi e i 3,5 miliardi di utenti (fonte: Repubblica.it).

 

Per saperne di più…via