Curiosità

/Tag:Curiosità

Con Focus il giornale diventa 3d

focus-sferafocus-sole-3d

In un’era in cui la carta stampata ha innegabilmente perso – ahimè aggiungerei – la sua attrattiva, la rivista di scienza Focus è riuscito a stupirci. E lo ha fatto in grande stile!

Mentre i giovani (e meno giovani) si aggirano per le città cercando di catturare i Pokemon immersi nella realtà aumentata (con alterne fortune, ci racconta la cronaca) la scienza ci mostra come arricchire in maniera utile e culturale l’esperienza della lettura.

focus-volo-su-parigiGrazie all’interazione con un’apposita app per smartphone denominata “Focus Realtà Aumentata” (scaricabile sia da App store che da Google Play, a seconda della piattaforma in uso) le pagine del numero 286 di Focus, mese di Agosto 2016, prendono magicamente vita.

Basta installare la app (consiglio la connessione wi-fi perchè di grandi dimensioni), aprirla ed inquadrare con la fotocamera le pagine della rivista per attivare la realtà aumentata in esse contenuta, assistendo con meraviglia a foto che si trasformano in sfere tridimensionali navigabili, la superficie solare che da immagine statica diventa video e molto altro.

Consiglio assolutamente questa esperienza che apre le porte ad infinite possibilità di interazione tra realtà e mondo digitale e che per una volta strizza l’occhio non solo alla dimensione ludica ma, vivaddio, soprattutto a quella culturale.

La Cappella Sistina on line

Dopo averci fatto viaggiare in un secondo da un capo all’altro del mondo, grazie ai diversi servizi di mappe on line, il web giunge a una nuova frontiera, permettendoci di visitare, comodamente da casa e in dettaglio, uno dei monumenti più famosi, ovvero la Cappella Sistina.
Il progetto, realizzato con tecnologia Flash, è stato curato dall’università di Villanova in Pensilvania (USA).

Se siete curiosi, ecco il link direttamente sul sito del Vaticano: “La Cappella Sistina“.
Per navigare all’interno dell’applicazione basta muoversi con le frecce direzionali sulla tastiera e utilizzare lo zoom con i pulsanti più e meno presenti all’interno dell’applicazione stessa.

Categories: Curiosità dal web|Tags: , |