Il fortunato sodalizio tra Ariston e Leo Burnett, che già aveva dato risultati eccellenti con la campagna per Hotpoint Aqualtis, che certamente ricorderete, prosegue. Dopo il mondo sommerso all’interno della lavabiancheria è la volta di un’Odissea nello Spazio di tutto rispetto, all’interno di un frigorifero.

Ma andiamo con ordine: prima di tutto rinfreschiamoci le idee rivedendo lo spot di Aqualtis, Deeply different:

Personalmente ho trovato fin dall’inizio questo spot non solo geniale ma estremamente raffinato, per la creatività delle idee e la brillante realizzazione ma anche nell’oculata scelta della colonna sonora, “Ask the mountains” di Vangelis (tratto dall’album “Voices” del 1995).
E siccome squadra che vince non si cambia, ecco la nuova creatura uscita dalle mani di Ariston e Leo Barnett: la campagna Space Odissey per Quadrio Hotpoint, il frigorifero che contiene al suo interno un cosmo in miniatura in cui orbitano oggetti celesti di ogni genere.
Ovviamente ritroviamo anche il sempreverde Vangelis, con la riconoscibilissima “Ask the mountains”, in continuità con il commercial realizzato per Aqualtis.

La nuova campagna televisiva denominata “Space Odissey”, come dicevamo, è stata pensata immaginando che all’interno del frigorifero esista uno spazio cosmico in cui cibi e bevande diventano corpi celesti che fluttuano morbidamente, come in assenza di gravità. Il messaggio? Quadrio contiene l’atmosfera ideale per conservare i vostri cibi.

Ecco lo spot in tutta la sua bellezza: