B&G Comunicazione

/B&G Comunicazione

About B&G Comunicazione

This author has not yet filled in any details.
So far B&G Comunicazione has created 416 blog entries.

Inserzioni video per Google

“Una ne fa e cento ne pensa”. É proprio il caso di dirlo quando si tratta di Google.

La notizia, pubblicata oggi sul sito webnews business, è che il prossimo step della pubblicità targata 2.0 sarà rappresentato da inserzioni interattive che dovrebbero costituire una fonte di interesse e non più di “disturbo” per il navigatore – come talvolta accade con i tradizionali banner pubblicitari.

Per la verità si sa ancora poco sull’argomento e attualmente non trapelano dettagli. Certo è che “chi si ferma è perduto” ed anche il web marketing contiene nel proprio DNA l’attitudine naturale ad evolversi.

Attenderemo quindi, con una buona dose di curiosità, di saperne di più sull’argomento.

Via

writing4you.com

Visitare i luoghi storici di Londra tramite la Realtà Aumentata (AR)

Il Museo di Londra ha lanciato la prima applicazione per la Realtà Aumentata dedicata al turismo: Streetmuseum.

Grazie a questo software, disponibile al momento solo per iPhone, è possibile rivivere alcuni momenti storici della capitale inglese direttamente nei luoghi in cui sono avvenuti,  potendone vedere le immagini e paragonandole alle attuali, avendo così una diretta percezione di come sia cambiata Londra.

Il funzionamento è molto semplice: basta individuare sulla mappa uno dei punti “storici” della città, quindi andare nella via indicata e scattare una foto. A questo punto il software ci farà vedere una fotografia della vecchia Londra e, se disponibile, dell’evento accaduto in quella strada.
Inoltre, sarà possibile avere una descrizione dettagliata dell’evento e delle conseguenze storiche che ha avuto.

Ecco alcuni esempi:

Per maggiori informazioni e per scaricare l’applicazione: Streetmuseum

Google ora pensa anche alla TV

E’ quasi scontato dirlo, ma il futuro della televisione e del web è quello di convogliare in un unico strumento/device.
Lo sa bene Google, che, in quest’ottica, si sta preparando con nuovi progetti, presentando la Google TV.

Il filmato introduttivo al servizio:

Link: Google TV

Categories: Google, News, Web TV|

La Cappella Sistina on line

Dopo averci fatto viaggiare in un secondo da un capo all’altro del mondo, grazie ai diversi servizi di mappe on line, il web giunge a una nuova frontiera, permettendoci di visitare, comodamente da casa e in dettaglio, uno dei monumenti più famosi, ovvero la Cappella Sistina.
Il progetto, realizzato con tecnologia Flash, è stato curato dall’università di Villanova in Pensilvania (USA).

Se siete curiosi, ecco il link direttamente sul sito del Vaticano: “La Cappella Sistina“.
Per navigare all’interno dell’applicazione basta muoversi con le frecce direzionali sulla tastiera e utilizzare lo zoom con i pulsanti più e meno presenti all’interno dell’applicazione stessa.

Categories: Curiosità dal web|Tags: , |

IKEA a Parigi: ibrido fra un ambient advertising e un cartellone tradizionale

IKEA, forse per prima, è riuscita a riunire in un’unica iniziativa una pubblicità tradizionale su cartelloni con un ambient advertising, con un risultato davvero d’effetto, la location è la metrò di Parigi:

IKEA Parigi

IKEA ParigiIKEA Parigi

Storico accordo fra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Google

Dante Alighieri

Google e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali hanno siglato una collaborazione davvero storica, che consentirà a chiunque nel mondo di accedere a un milione di libri non coperti da copyright conservati nelle Biblioteche Nazionali di Roma e Firenze, grazie al loro inserimento all’interno del progetto Google Books.
Il Ministero darà libero accesso alle suddette biblioteche a Google, che, come contropartita, si accollerà la spesa della digitalizzazione dei testi e ne lascerà comunque il libero utilizzo al MiBAC, che, ad esempio, ha già in programma un loro impiego  per l’iniziativa culturale Europeana.

Categories: Cronache dal web, News|Tags: , |

PEC – Posta elettronica certificata obbligatoria per professionisti e imprese

PEC - Posta elettronica certificata

A seguito dell’entrata in vigore della legge n.2 del 28/01/2009, che ha convertito il preesistente decreto legge 185 del 29/11/2008, tutte le aziende, i professionisti iscritti ad albi o elenchi e le pubbliche amministrazioni devono o dovranno dotarsi di PEC.
(altro…)

Anche Honda lancia il suo viral

Vi segnalo un video virale realizzato da Honda per promuovere un nuovo modello di auto. Personalmente, a parte l’abilità del ragazzo con la particolare pallina usata, lo trovo uno dei viral peggiori mai pubblicati, per la sua terribile monotonia.
Se non bastasse, la Honda ha dato la notizia della pubblicazione del video sui social network anche sul suo sito ufficiale.
Così facendo non si perde un po’ la forza di questa forma di pubblicità? E’ vero che alcuni (come mi obiettò l’avvocato Giacopuzzi a un convegno di Confindustria di qualche anno fa) potrebbero considerarla pubblicità ingannatoria, in quanto non viene esplicitamente detto che si tratta di pubblicità, ma forzare così l’iniziativa mi sembra essere il modo migliore per togliere forza ed efficacia al viral marketing.

Paris Hilton e lo spot della birra troppo "hot"

Non fosse vero sembrerebbe una barzelletta: il governo brasiliano ha deciso di bloccare uno spot televisivo di una marca di birra che vede come protagonista Paris Hilton, perchè lo considera troppo sensuale.
Nel paese del Carnevale di Rio, dove se ne vedono di tutti i colori, lo spot della Hilton urta la suscettibilità del pubblico femminile, perchè “mette in cattiva luce le donne, soprattutto le bionde” (parole testuali dell’ente governativo brasiliano per gli affari delle donne).
L’aspetto più assurdo è che in Brasile ci sono un numero infinito di pubblicità di birre che ritraggono donne in bikini, ma quelle, per il governo brasiliano, non sono così sensuali.

Insomma, bomba Hilton o ulteriore mossa commerciale per sfruttare il canale virale del passaparola? A voi l’ardua sentenza.

Dolce e Gabbana sfilano su smart phone

Gli utenti che utilizzano l’iPhone e gli Android Mobile Devices (ovvero gli apparecchi con il sistema operativo realizzato da Google) sono sempre in numero maggiore, tanto che anche l’alta moda, settore sempre all’avanguardia, si adatta alle nuove tecnologie, permettendo di vedere tramite questi supporti la diretta in streaming delle sfilate.
I primi a farlo sono Dolce&Gabbana, sul cui sito mobile (www.dolcegabbana.mobi) potrete vedere in diretta,  giovedì 25 febbraio alle ore 15 e domenica 28 febbraio alle ore 13.00, le sfilate di Milano relative alla collezione auntunno/inverno 2010-2011.

 

Categories: Eventi, Mobile|Tags: , , |