Apple

/Apple

iAd, la nuova pubblicità Apple per il mobile

Non è più una novità che i dispositivi mobili targati Apple (iPod, iPad e iPhone) sono amatissimi e che sono migliaia le applicazioni che vengono giornalmente scaricate ed installate su di essi.

Questi i dati approssimativi presentati da Apple:

  • più di 10 miliardi di applicazioni
  • più di 160 milioni di accounts iTunes attivati
  • 200 nuove applicazioni scaricate nel mondo ogni secondo
  • 30 minuti al giorno trascorsi mediamente  ad utilizzare le applicazioni

Partendo dall’analisi numerica di tale successo, Apple ha deciso di lanciare – il 1 luglio prossimo – iAd, una propria piattaforma per la pubblicità, integrata nelle applicazioni e pertanto autonoma rispetto alla rete.
Tra i primi aderenti illustri troviamo Dove e Nissan ma il progetto appare già ambizioso, come precisato sul sito di advertising di Apple: http://advertising.apple.com/

Obiettivo primario: una elevata targetizzazione delle campagne, mirate al raggiungimento della porzione di clientela desiderata.

Ci dice Apple (libera traduzione dal sito advertising.apple.com):

“Ogni pubblicità viene mostrata all’interno delle migliaia di applicazioni in rete soltanto al pubblico che vuoi raggiungere. Il nostro targeting ad alta efficacia utilizza interessi e preferenze rilevanti per il tuo brand. Che si stiano leggendo le news, che si stia giocando o consultando il meteo locale, la tua pubblicità avrà un forte impatto”

Il sito offre maggiori informazioni nelle due macro-aree iAd for Brands e iAd for developers.

Via

Le tablet sostituiranno le edicole?

Da diversi mesi si sente parlare di un prossimo lancio della tablet di Apple, ma quali potrebbero essere gli usi di questi nuovi devices?
Le idee sicuramente non mancano, basta guardare il filmato che vi propongo in cui Sport Illustrated sperimenta le enormi potenzialità delle tablet, proponendo l’idea di un’edicola virtuale dove gli utenti potranno usufruire di servizi innovativi a corredo degli articoli: gallerie fotografiche ad alta risoluzione visionabili a scorrimento grazie al touchscreen, pubblicità interattive con filmati e addirittura la possibilità di giocare in diretta in base allo sport che si sta guardando in TV.

Lo spot TV dell’iPhone

Abbiamo parlato molto dell’iPhone e delle potenzialità che porta, grazie alla sua forza mediatica, alla navigazione mobile. Non potevamo, quindi, non presentare lo spot che verrà trasmesso in TV da Vodafone e Tim.

La pubblicità sarà identica per i due operatori, cambierà solo il logo finale:

Apple advertising e brochure gallery

Spot Apple

Apple in questi giorni, con l’annuncio dell’uscita dell’iPhone in Italia, è al centro dell’attenzione sui diversi media . Cercando notizie a riguardo mi sono imbattuto in un sito particolare, che traccia un po’ quella che è la storia della casa di Cupertino.
La parte più sfiziosa e interessante per chi si occupa di pubblicità è quella dedicata alla galleria con la raccolta di tutte le pubblicità e le brochure realizzate per Apple nel corso degli anni, dalla sua fondazione fino ai giorni nostri.
Link: Apple advertising and brochure gallery.
L’immagine che ho inserito a descrizione del post ci dà l’idea di cosa voglia rappresentare la mela morsicata e cioè un vero e proprio oggetto del desiderio. Lo spot era in realtà riferito a un concorso del 1979 sulla realizzazione di un racconto in cui si doveva esprimere cosa un utente potrebbe fare con un Apple. Il concorso è scaduto a maggio del 1980, chissà se il vincitore previde la nascita di un prodotto come l’iPhone. Sarebbe davvero carino se si riuscisse a trovare il racconto che vinse la sfida.

Spot iPhone 3G

Per gli amanti degli spot televisivi ecco quello presentato direttamente da Steve Jobs dell’iPhone 3G:

iPhone 3G in Italia l'11 luglio

iPhone 3G

Ieri Steve Jobs ha tenuto l’ormai consueto keynote alla Worldwide Developers Conference. La notizia attesa e che puntualmente è arrivata era la data in cui l’iPhone sarà commercializzato in Italia e cioè l’11 luglio. Finalmente arriverà la versione 3G dell’iPhone, che uscirà in contemporanea in tutto il mondo.
Normalmente non pubblico notizie che riguardano l’hardware, ma in questo caso faccio un’eccezione, in quanto ritengo che l’avvento dell’iPhone porterà nel nostro paese una ventata d’aria nuova, invogliando gli operatori di telefonia mobile ad abbassare drammaticamente i prezzi della connessione ad internet via dispositivo mobile, magari con qualche tariffa flat.
L’iPhone infatti, con tutto il parco di applicazioni che si porta dietro invoglia decisamente la navigazione su internet, basti pensare che secondo i dati comunicati da Jobs ben il 98% degli acquirenti della vecchia versione del dispositivo lo sta utilizzando per navigare e ben il 94% lo usa regolarmente per consultare la posta elettronica.
Mi direte, ma ora come ora ci sono già dispositivi che permettono di farlo, come il Nokia N95 o l’HTC Touch, verissimo, ma è pur vero che non sono riusciti a trascinare le folle come sa ben fare la Apple. L’iPhone trarrà profitto dal grande successo degli iPod e si diffonderà in massa, con le ovvie conseguenze che gli operatori di telefonia potranno sfruttarne tutte le possibilità di fidelizzazione della propria clientela, grazie a tariffe dedicate e convenienti.
Molti quando si parla di questi dispositivi pensano subito ai ragazzini, ma in realtà l’iPhone a mio avviso diventerà un oggetto di desiderio anche per le aziende, sia come status symbol sia per le applicazioni che possono essere integrate in questa nuova versione del dispositivo della Apple.
Non ci resta che attendere la fatidica data e vedere cosa succederà.
Ah, quasi dimenticavo, l’iPhone 3G in Italia sarà commercializzato da Vodafone e da Tim, mentre 3 resterà a bocca asciutta e già annuncia battaglia, ma questa è un’altra storia.
Link: Keynote Steve Jobs
Keynote Steve Jobs
Nel filmato potrete vedere in anteprima anche lo spot dell’iPhone 3G. Buona visione!!!

ReadBurner ora anche mobile

In USA, grazie anche all’arrivo dell’iPhone, sono sempre in numero maggiore i siti che stanno concretamente realizzando una loro versione dedicata alla navigazione con i telefonini. L’ultimo della serie è ReadBurner l’aggregatore di contenuti che seleziona i messaggi più condivisi su Googlereader il lettore on line di feed RSS di Google.
Potete accedere al sito mobile a questo indirizzo: http://m.readburner.com/

Readburner Mobile

Che l’iPhone sia un elemento trainante per il mercato della navigazione mobile è dimostrato dal fatto che lo stesso ReadBurner abbia realizzato una parte del sito mobile dedicata esclusivamente alla navigazione con l’iPhone accessibile a questo indirizzo: http://m.readburner.com/iphone

Readburner iPhone

A breve l’iPhone arriverà in Italia con Tim, vedremo se riuscirà a smuovere davvero qualcosa nel campo della navigazione su internet tramite telefonino, che al momento è in una situazione di stallo.

Apple contro la Big Apple

Apple VS Big Apple
Sembra un gioco di parole ma non è così, la Apple Inc. ha deciso di intentare una causa nei confronti della città di New York soprannominata anche la “grande mela” perché il logo da lei adottato è troppo simile a quello della famosa casa di Cupertino.
Negli U.S.A. esiste una vera difesa a spada tratta del trademark e la minima violazione viene sanzionata pesantemente.
Secondo i legali della Apple il nuovo logo di New York (la mela verde che vedete a destra nell’immagine in alto) può generare confusione nel consumatore e produrre un danno all’immagine di Apple, diluendone la distinguibilità.
D’altro canto New York rivendica il diritto di usare la mela sul proprio merchandaising perchè non è uno dei core businness della Apple e, quindi, la stessa non ne verrebbe danneggiata.
Sono davvero curioso di vedere come finirà la disputa, nel mentre penso a quante volte qui in Italia dobbiamo lottare con i clienti per far capire l’importanza del brand, dei loghi e dei colori aziendali; chissà che questa notizia non ci aiuti nell’obiettivo.

Categories: Apple, Brand, Marketing, News|