Guerrilla marketing

/Guerrilla marketing

Una lunga storia di ambient marketing per la "piccola" MINI

Riprendo, per un aggiornamento, un mio post di qualche tempo fa dedicato alle “auto in scatola” e “auto in mano”, con riferimento ad alcune campagne pubblicitarie non convenzionali portate avanti da Mini Cooper e BMW.
La scelta di questo tipo di comunicazione non è quasi mai occasionale e infatti, come apprendiamo dal sito Bloguerrilla.it, la Mini ha fatto più volte ricorso nel tempo all’ambient marketing e ad altre forme di marketing non convenzionale per condurre le proprie campagne.
A questo proposito, ecco un piccolo assaggio degli interessanti contributi fotografici proposti da Bloguerrilla relativamente alle installazioni realizzate per la MINI, nel corso del tempo:

Ambient marketing per la MINI

Per la lettura integrale dell’articolo, vi rimando direttamente alla fonte: Via

Aggiornato il Glossario di Internet e Marketing del sito di B&G Comunicazione

É con piacere che annunciamo un nuovo aggiornamento del Glossario dedicato al mondo di Internet e di marketing e Comunicazione del sito di B&G Comunicazione.

Pensato fin dall’inizio come uno strumento utile per tutti i navigatori del web per “districarsi” tra le numerose sigle, acronimi e termini stranieri che caratterizzano la rete oggi giorno, il Glossario si sta progressivamente espandendo ed arricchendo di nuovi termini, per mantenersi sempre aggiornato e offrire un servizio di qualità ai visitatori.
Se sigle e termini tecnici vi spaventano…niente paura: nel nostro glossario quasi certamente troverete una risposta ai vostri interrogativi (o almeno questo è il nostro impegno!).

Se desiderate visitare il glossario Internet potete trovarlo all’indirizzo: http://www.begcom.it/glossario_internet.asp
Il glossario di Marketing e comunicazione invece è visitabile all’indirizzo: http://www.begcom.it/glossario_marketing.asp

Crea la tua storia ed entra nel mondo della pubblicità con Alfa MITO e TIC TAC

Che i video ormai la facessero “da padroni” sul web e nella pubblicità lo si era già ampiamento capito.

La novità è che si sta moltiplicando il numero delle aziende – anche molto affermate – che affiancano ai loro consueti canali pubblicitari anche iniziative che coinvolgono concretamente il pubblico offrendogli la possibilità di esprimersi e di mettere in mostra la propria creatività.
Oggi voglio parlarvi di due marchi celebri che hanno scelto di “mettersi in gioco” proprio coinvolgendo la clientela ed invitandola a partecipare con creazioni e video propri alla promozione dei loro prodotti. Sto parlando di Alfa MITO e TIC TAC.
Nel caso di Alfa MITO, per l’occasione piattaforma televisiva e web si sono date la mano per unire le forze per un intento comune, prova ne siano i numerosi spot che stanno andando in onda proprio in questi giorni sui teleschermi italiani.

Vediamo più in dettaglio di cosa si tratta.

Il “caso” Alfa MITO

Lo slogan è “Create and share your MITO clip” e per creare il proprio MITO CLIP il sito offre dei tools specifici che consentono agli utenti registrati di posizionare delle icone di propria scelta (da selezionare tra la libreria di quelle disponibili) ed eventualmente anche dei clip audio lungo una linea temporale, secondo la medesima logica che utilizzano i creatori di video con software anche ben più evoluti.
La novità è la possibilità di editare il proprio clip online, senza l’installazione di software aggiuntivi e di poter vedere l’anteprima del proprio “lavoro” sempre online. Il risultato dovrebbe somigliare agli spot di Alfa MITO che vengono trasmessi in TV in questo periodo, ovvero mini-storie di vita ordinaria in cui compaia anche Alfa MITO. La tentazione di aderire all’iniziativa è forte e la creatività è assicurata: per registrarsi è sufficiente visitare il sito web dell’iniziativa al seguente indirizzo:

sito web dell’iniziativa: http://www.alfamitoclip.com

Un’ultima annotazione: per gli appassionati del genere, è stato aperto anche un blog interamente dedicato alle novità riguardanti Alfa MITO:

Blog ufficiale: http://www.alfamitoblog.it

Il “caso” TIC TAC:

Tic Tac Fresh Style Contest
Lo Slogan è “Racconta la freschezza di TIC TAC”

Istruzioni per l’uso:

“Sei pronto a creare il tuo video Fresh Style con TIC TAC®?
Innanzitutto, scegli se caricare un video che hai già pronto sul tuo PC
o se registrarti in diretta con la webcam. E se manca l’ispirazione… guarda gli altri freschissimi video di TIC TAC®
e cogli la Fresh Inspiration! “

Se poi doveste proprio incappare nel “vuoto dell’artista” potete sempre riguardare online gli spot di TIC TAC trasmessi da MTV oppure gli altri video a disposizione.

Indirizzo dell’iniziativa TIC TAC: http://www.freshstyle.it

Rispetto all’iniziativa di Alfa MITO in questo caso viene lasciato più spazio alla massima libertà d’espressione, senza “linee guida”. Entrambi le iniziative, a mio avviso, sono molto simpatiche e dimostrano una buona attenzione da parte delle due aziende per le nuove possibilità offerte dalla tecnologia.

Un buon motivo per essere calvi

Air New Zeland - Viral MarketingSe la calvizie è un problema che vi affligge, da oggi sarete più sereni, perchè avete delle grosse chance di fare pubblicità.
Lo so che pensate che vi stia prendendo in giro, ma è la verità. L’ultima trovata di viral marketing che ho scovato in rete è quella realizzata dalla compagnia aerea Air New Zeland, che ha deciso di promuovere i suoi servizi innovativi tatuandone le caratteristiche su 50 teste pelate, usate come veri e propri cartelloni cranici. Non spaventatevi, il tatuaggio sparirà dopo due settimane.
Il compenso è di tutto rispetto, ben 1000$.
Se pensate di “avere la testa” per questo lavoro e passate dalle parti della Nuova Zelanda, potete proporvi all’indirizzo http://www.changingthewayyoufly.co.nz, dove troverete anche un ottimo sito web promozionale, realizzato in Flash.

L’ho sempre detto io che per fare bene pubblicità ci vuole la testa giusta!!!

Ufo precipita a Londra

L’idea è drammaticamente originale ed è stata sfruttata dalla Vauxhall (nome inglese della Opel) per lanciare la sua nuova linea di autovetture.
Per mettere in piedi quest’azione di guerrilla marketing la Vauxhall ha affittato il Potters Fields Park e ha installato vicino al Tower Bridge una sorta di disco volante conficcato nel terreno. Per dare maggiore realismo sono stati anche assoldati degli attori nelle vesti di agenti dell’MI6 che, dopo aver recintato la zona, fingevano di tenere lontane le persone, aumentando di conseguenza ancora di più la curiosità.

Ecco il risultato:
Vauxall lancio ufo
Vauxall
Vauxall

Vauxall Guerrilla Marketing

Vauxall Guerrilla Marketing

Vauxall Guerrilla Marketing
Via

Auto appetitose per l'estate di Vismara

Eh già, l’estate è ormai arrivata, con il suo naturale trionfo di colori e di allegria.
E sicuramente allegre – e aggiungerei appetitose – sono le nuove FIAT 500 che Vismara ha dato in dotazione alla sua forza vendita per qualche mese.
L’entusiasmo del pubblico è tale che non di rado le persone fotografano le nuove auto come fossero oggetti da collezione.

Dettaglio curioso, le 500 sono state realizzate con diversi soggetti, ciascuna dedicata ad un particolare prodotto di punta della nota Azienda alimentare. Ad esempio l’auto qui riprodotta pubblicizza la mortadella Vismarissima; ve ne sono altre dedicate al salame Vismarino e così via…

Auto Vismara

Auto Vismara

Se fossero disponibili anche in forma di gadgets verrebbe quasi voglia di dire…collezionatele tutte!

Quando la pubblicità paga

Si, lo ammetto è un gioco di parole, in questo caso la pubblicità che paga è quella realizzata dalla Chevrolet a Londra.
Come potete vedere dalle fotografie, il cartellone pubblicitario è costituito da una miriade di monetine da 1 penny che unite formano l’immagine del nuovo modello di automobile della Chevrolet, la Aveo. Per la prima volta una pubblicità ha pagato nel vero senso della parola, infatti, i passanti in mezz’ora hanno fatto sparire tutte le monetine. Ovviamente l’idea era quella di una simpatica pubblicità virale. L’unico rimpianto è stato il tempo in cui sono sparite le monetine, giudicato cortissimo.
E c’è ancora chi dice che la pubblicità non paga…
Chevrolet Aveo Spot

Chevrolet Aveo 2
Aveo

Via

Bambogj: Reality Show o Reality Shop?

Bambogj

Non si tratta di uno scherzo e neppure di un gioco di parole ma è l’ultima trovata in ordine di tempo in fatto di marketing non convenzionale.
L’iniziativa, della durata di otto giorni dal 12 al 20 luglio 2008, sta avendo luogo a Riccione, dove in una casa-vetrina sta andando in onda, se così si può dire, un reality Show, opportunamente ribattezzato per l’occasione “Reality Shop”.
I video dei due protagonisti, Andrea e Lunia, si possono seguire in streaming sul sito dedicato all’iniziativa, ovvero www.bambogjreality.com.

L’obiettivo del gioco per i partecipanti è vincere i premi in palio, per l’azienda protagonista Bambogj è invece il lancio di un nuovo marchio di abbigliamento. La scelta dell’ambientazione è ricaduta su Riccione poiché i frequentatori abituali non sono nuovi alle sperimentazioni di marketing non convenzionale e pertanto devono essere sembrati il pubblico di riferimento più adatto per l’iniziativa.

Il tutto è stato promosso attraverso un Blog Teaser. Attualmente il blog funge da confessionale digitale e da diario giornaliero dell’evento e tutto ciò ricorda piuttosto da vicino il “Grande Fratello” maggiore, che evidentemente ha fatto proseliti.

E se vi siete persi l’ingresso nella “casa-vetrina” potete sempre recuperare visionando l’apposito video!

 

Ambient marketing per Sanpellegrino

Pecora nera Sanpellegrino

Sanpellegrino non è nuova a iniziative di guerrilla marketing: questa volta ha “colpito” l’attenzione dell’opinione pubblica grazie ad una enorme pecora nera, alta ben quattro metri, con tanto di pastori di contorno, installata negli aeroporti di Bologna, Roma e Torino e ritratta nell’atto di bersi il suo Chinò Sanpellegrino.

Per la promozione del suo prodotto Chinò, Sanpellegrino punta già da tempo sulla messa in rilievo della sua diversità rispetto a prodotti analoghi dello stesso settore merceologico.
Chi è più “fuori dal coro” della fatidica pecora nera?

Un’ idea simpatica ed efficace, sicuramente non convenzionale, per rallegrare ambienti, dopotutto, piuttosto convenzionali.

Fonte: ninjamarketing.it

Guerrilla marketing di Toppits

Vi segnalo questa simpatica pubblicità creativa realizzata dall’agenzia tedesca Grey Worldwide per Toppits, produttore di pellicole salva freschezza per alimenti.
Toppits Wall Guerrilla Marketing

Nei vari blog in rete alcuni hanno criticato questa installazione per due motivi: il primo è che il muro non ha nulla a che fare con gli alimentari a cui il prodotto deve essere associato. Il secondo è che la pubblicità è poco visibile e il pacchettino si nota davvero poco a causa delle sue dimensioni ridotte.

Credo che le due critiche siano sensate; non tutte le ciambelle riescono con il buco e non è detto che una campagna alternativa, per quanto sia originale e simpatica, si traduca sempre in un successo.