Mobile

/Mobile

Gara Wi-Max: Incasso Record, oltre € 136 milioni (+176%)

Wi-Max
Si è finalmente conclusa la gara per l’assegnazione delle licenze Wi-Max; sul sito del Ministero della Comunicazione, infatti, è stato pubblicato il comunicato stampa ufficiale con tutti i dettagli dei vincitori.
Link: Ministero delle Comunicazioni
A questo punto non ci resta che attendere con impazienza l’implementazione di questa tecnologia, sperando che le cifre incredibili che sono state spese nell’asta non ricadano poi sugli utenti finali, rendendo di fatto  il Wi-Max inutilizzabile a causa di costi troppo elevati, un pò come è accaduto per l’Umts.

Categories: ADSL, Cronache dal web, Mobile, News, Web, Web Mobile, Wi Max, WiMax|

Mobile web design

Prendo spunto da un sondaggio fatto su CSS Tricks sul ruolo dei web designers nella realizzazione di siti per i telefonini.
C’erano due opzioni di scelta: la prima indicava se fossero i web designers a dover ottimizzare i siti per i telefonini, l’altra se fossero i telefonini a dover rispettare gli standard e quindi essere compatibili con il codice scritto dai designer.
Ovviamente ha vinto la seconda ipotesi, cioè quella del device che si deve adattare agli standard di web design internazionali del W3c.
La cosa ha assolutamente senso, soprattutto considerando i nuovi tipi di telefonini che sono dei veri e propri computer in miniatura, come l’iPhone, l’N95 e il prossimo N96, gli Htc etc. etc.
Iphone

Sarebbe fisicamente impossibile ottimizzare un codice per ogni tipo di telefono; è, quindi, assolutamente necessario fissare degli standard precisi da seguire.

Normalmente, i telefonini vengono divisi in generazioni per quanto riguarda la velocità di connessione; in realtà, occorrerebbe dividerli anche per tipo di browser di navigazione e per grandezza dello schermo utilizzato.
Credo che siano pochissimi quelli che hanno navigato con un cellulare Wap o con i cellulari dallo schermo minuscolo, mentre dati alla mano, sono molte le persone che iniziano a navigare con gli ultimi telefonini, vuoi perché si può visualizzare bene un sito e non una lista di parole e immagini in un micro schermo, vuoi perché finalmente iniziano ad uscire proposte interessanti da parte degli operatori per navigare via cellulare.
A mio avviso chi decide di navigare con il cellulare deve comprarne uno di ultima generazione: spenderà meno grazie alla maggiore velocità di connessione e avrà una navigazione paragonabile a quella su computer, potendo visionare qualsiasi tipo di sito senza problemi.

L’unica cosa a cui stare attenti sono i tipi di contratto degli operatori, che spesso non consentono l’utilizzo di sistemi Voip e del P2P, o dell’utilizzo del cellulare come modem.

Categories: Apple, Browser, Curiosità dal web, Mobile, News, Web Mobile|

Secondo Layla Pavone, "un anno di successi per l’industry della comunicazione digitale"

Layla PavoneSecondo Layla Pavone, presidente di IAB Italia, il 2008 sarà un anno roseo per il mercato della pubblicità digitale in Italia, con investimenti che passeranno dai 680 milioni del 2007 a quasi un miliardo di euro complessivo nel 2008. Previsto anche un notevole incremento delle aziende che inseriranno il web nel media mix, valutandolo uno strumento efficace e dal ROI notevole.
Su Dailyonline potete leggere direttamente l’articolo pubblicato, con tutti i dati relativi al display advertising, all’e-mail marketing, al paid search, al classifieds, alle directories e al mobile marketing.

WiMax 35 licenze disponibili, ma solo 29 offerte

WiMaxSembra incredibile, ma delle 35 licenze disponibili per l’assegnazione dei diritti d’uso di frequenze per sistemi Broadband Wireless Access (BWA), solo 29 sono state richieste.
Potete leggere l’annuncio ufficiale direttamente sul sito del Ministero delle Comunicazioni.
Link: Comunicato stampa licenze WiMax
E qui potete visionare i partecipanti al bando di gara.

Il 30 gennaio, alle ore 10:00, avrà luogo in seduta pubblica l’apertura dei plichi contenenti le offerte.
Non ci resta che attendere.
Se finalmente il WiMax fosse implementato nel nostro paese faremo un enorme passo in avanti per eliminare il digital divide, permettendo a tutti di usufruire della banda larga a costi contenuti.
Sinceramente penso possa essere un punto di svolta per la diffusione di internet e dei servizi ad esso connessi in Italia.

Google lancia iGoogle per iPhone

iPhoneGoogle ha annunciato di aver messo on line una versione di iGoogle, il suo motore di ricerca personalizzabile, dedicata all’iPhone.
Potete accedervi a questo indirizzo: http://www.google.com/ig/i

In realtà la notizia di averlo ottimizzato per l’iPhone è solo per sfruttare l’interesse che il telefonino di Apple suscita nel pubblico: infatti, questa versione del motore di ricerca è ottimizzata per qualunque cellulare di ultimissima generazione, con schermo abbastanza ampio e sistema operativo adeguato.

Resta comunque interessante vedere come la telefonia mobile venga vista sempre di più come il prossimo step nella diffusione della connettività ad internet, direttamente tramite il cellulare.

Ecco uno degli aspetti che caratterizzerà il 2008, sempre che gli operatori di telefonia mobile si decidano ad abbassare i prezzi di connessione, al momento davvero spropositati.

Analisi del 2007 per intuire cosa ci riserverà il 2008

Siamo agli inizi del nuovo anno, ma voltiamoci ancora un istante indietro e guardiamo i dati dell’anno passato per fare una valutazione su cosa ci riserverà il 2008.

Sistemi operativi più diffusi nel 2007
Sistemi operativi 2007
Nonostante il consueto predominio di Windows, rileviamo come dato interessante la notevole crescita della Apple con MacOS e iPhone. L’ iPod, l’iPhone e i portatili (negli USA soprattutto nei Campus la fanno da padrone) sono stati un volano decisivo per la Apple e la previsione per il 2008 è una sicura crescita della sua fetta di mercato.

I browsers più usati del 2007
Browsers 2007
Il dato è una diretta conseguenza del precedente: Internet Explorer la fa sempre da padrone e, purtroppo per noi sviluppatori, nella sua versione I.E. 6; Firefox cresce di poco, mentre il dato saliente riguarda Safari che non è riuscito ancora a decollare. Nonostante la crescita di Apple e la nuova versione anche per PC, il browser della mela è ancora troppo acerbo per guadagnarsi un posto di rilievo: infatti, chi usa i Mac spesso preferisce scaricare Firefox per le ottime caratteristiche e i plugin aggiuntivi.
Il 2007 è stato l’anno della morte definitiva di Netscape, mitico browser degli albori di internet, defunto per sempre qualche giorno fa, sinceramente senza farsi rimpiangere.

Risoluzione dello schermo più usata nel 2007

Risoluzione schermo 2007

Con la diffusione dei nuovi schermi sono sempre meno i navigatori a 800×600, risoluzione più diffusa negli anni passati; predomina la 1024×768, notevole la crescita della 1280×800 e x1024, fino ad arrivare alla 1680×1050 che raggiunge il 3%.
Senza ombra di dubbio, la risoluzione ottimale per lo sviluppo di un sito web nel 2008 resterà sempre la 1024×768.

Motori di ricerca più usati nel 2007
Motori di ricerca 2007

Il dato qui è scontato: Google non ha rivali, anche se Yahoo sta riguadagnando un minimo di terreno. Microsoft in questo settore latita e sta cercando nuove alleanze per decollare nell’anno nuovo.
Nel 2008 dovrebbero iniziare a diffondersi anche i nuovi motori di ricerca semantici, sui quali si sta lavorando molto, ma che, attualmente, essendo ancora in via di sviluppo, presentano evidenti carenze.
Nascerà un nuovo simil Google semantico? Ve lo dico l’anno prossimo… 😛

I dati sono stati elaborati da MarketShare

Poste Italiane diventa operatore mobile

Poste ItalianePoste Italiane diventa operatore mobile virtuale, entrando nel mondo della telefonia grazie a un accordo con Vodafone.
L’annuncio è stato dato ieri dall’ad Massimo Sarmi, definendo per fine novembre la data di inizio dei servizi offerti.
L’aspetto interessante della news è che Poste Italiane punta sulla telefonia mobile per offrire servizi concreti ad integrazione di quanto già proposto con Postepay e Banco Posta: sarà possibile infatti, dal proprio cellulare, pagare bollettini, inviare telegrammi, lettere e raccomandate, pagare servizi di mobilità nel trasporto quali taxi, bus, treno, inviare cartoline cartacee realizzate con mms e conoscere lo stato di un invio attraverso il servizio di tracciatura della corrispondenza.

Personalmente sono curioso di vedere come verranno implementati questi servizi ai quali forse sarebbe stato più utile accedere non tramite un operatore virtuale, ma attraverso una connessione internet via cellulare. Comunque, è ancora presto per parlarne: non ci resta che attendere la fine del mese per scoprire le modalità di utilizzo.

Categories: Mobile, Web Mobile|

Niente Gphone, arriva Android

Android GoogleMolti stavano aspettando l’annuncio da parte di Google di un nuovo telefonino il Gphone, è arrivato invece a sorpresa l’annuncio di un nuovo progetto: Android.
Google ha deciso di creare un nuovo sistema operativo open source per i telefonini, che avrà applicazioni e utilità dedicate. Android è stato realizzato in collaborazione con colossi della telefonia mobile, come Motorola, Qualcomm, HTC e T-Mobile.
Quindi non vi sarà una sfida fra l’iPhone e il Gphone, ma la mossa fatta da Google sembra essere ancora più efficace. Realizzare un sistema operativo completamente gratuito e installabile su qualunque tipo di device porta nuova linfa al settore mobile, dove Google sta creando alleanze con i diversi operatori.

La speranza è che il colosso di Mountain View riesca a far abbassare le tariffe delle connessioni ad internet via cellulare rendendolo uno strumento realmente utilizzabile e non uno sfizio per pochi.
Con l’arrivo di un sistema che porti delle utilità concrete agli utilizzatori e se le tariffe scenderanno e vi sarà una diffusione di massa della connessione ad internet via cellulare, l’investimento pubblicitario per il settore mobile diventerà sempre più interessante con un sicuro boom.
Basti pensare che in Italia vi sono più cellulari che persone…

Per approfondimenti:  Blog  Google

Categories: Google, Mobile, News, Web Marketing, Web Mobile|