Rss

/Rss

Le 5 parole più note del Web 2.0

Ne abbiamo già parlato anche noi nei post precedenti, in diverse occasioni ma, a beneficio di tutti i navigatori, l’argomento è stato trattato ed illustrato da ICTV, che ha stilato una classifica delle parole più usate nel Web 2.0.

L’elenco fornito da ICTV vede al primo posto BETA seguito da TAG, RSS, AJAX e MASHUP.

Via

Aggiungi il gadget delle news del Blog di B&G Comunicazione sulla tua Home Page di iGoogle!

Cliccando sul pulsante sottostante potrete aggiungere il gadget dei feed RSS del Blog B&G Comunicazione direttamente nella vostra Home Page di iGoogle, per avere sempre le nostre notizie…a portata di click!

Add to Google

Disponibile il download di Internet Explorer 8 – Beta 2

Microsoft ha reso disponibile per il download la Beta 2 di Internet Explorer 8, l’ultimissima versione del suo ben noto browser. Lo scopo che si prefigge è arginare la costante perdita di quota mercato nel settore causatagli da Firefox e in parte decisamente minore dagli altri browsers emergenti.
Nella versione 8 di IE troviamo diverse novità:
1) InPrivate browsing

Internet Explorer 8 In Private Browsing
Tramite questa funzionalità è possibile navigare su qualunque sito senza che rimanga all’interno del browser nessuna traccia delle pagine visitate. Quindi non rimarranno indicazioni nella cronologia e nei suggerimenti dei link dati dal browser stesso.

2) Search Suggestions

Internet Explorer 8 Search Suggestions

Molto semplicemente è una forma evoluta del completamento automatico all’interno del campo di ricerca del browser e ci offre dei suggerimenti per completare quanto stiamo digitando. I suggerimenti traggono spunto o dal motore di ricerca che utilizziamo o dalla storia memorizzata nel browser stesso.

3) Web Slices

Internet Explorer 8 Web Slices

Questa a mio avviso è l’innovazione più assurda che viene implementata in Internet Explorer 8. In pratica sono una brutta copia dei feed RSS, sviluppata però da Microsoft. Sinceramente mi chiedo perchè Microsoft debba sempre realizzare qualcosa di diverso quando ci sono degli standard che ormai sono riconosciuti a livello internazionale.

4) Compatibility View

Internet Explorer Compatibility View

Il tasto di compatibilità permette di vedere correttamente i siti compatibili con le vecchie versioni di Internet Explorer. Questa funzione è piuttosto particolare. Infatti, come sanno bene tutte le persone che sviluppano per il web, i browser di Microsoft antecedenti alla versione 7 di IE non rispettavano gli standard e quindi le pagine web moderne non venivano visualizzate correttamente se non venivano utilizzati gli hacks nel codice Html. Ora il problema che deve affrontare Microsoft, dopo aver finalmente adottato gli standard, è quello di rendere compatibili i siti che non rispettano tali standard e che seguono la sua vecchia filosofia, compatibili, quindi, con i suoi vecchi browsers, ma non con i nuovi (7 e 8). Insomma un vero macello.

5) SmartScreen filter

SmartScreen Filter
Lo SmartScreen Filter, invece, è uno strumento che può essere molto utile per tutti gli utenti poco smaliziati. Infatti permette di individuare quei siti che vengono considerati come potenzialmente pericolosi, sia sotto l’aspetto della privacy, ma soprattutto sotto quello del danneggiamento dei dati sul proprio computer.

6) Accelerators

Internet Explorer Accelerators

Gli acceleratori sono un’altra utile funzione di IE 8. In pratica sono delle scorciatoie verso diversi servizi. Ad esempio, se all’interno del browser selezioniamo un indirizzo qualunque, tramite l’acceleratore collegato a LiveMaps possiamo vedere direttamente su una mappa la locazione di tale indirizzo, senza dover andare a navigare su un sito qualunque di mappe on line. L’aspetto interessante è che Microsoft sta stipulando degli accordi con diverse aziende, tra cui Amazon, quindi potenzialmente se troviamo il titolo di un libro che ci piace possiamo andare a vedere con un semplice clic se è presente nel catalogo e comprarlo. Il tutto senza accedere al sito di Amazon tramite il browser.

Insomma le novità sono tante, alcune davvero interessanti, riuscirà Microsoft a fronteggiare Firefox?
Personalmente ritengo che il grosso vantaggio di Firefox sia dato dai plugin gratuiti che lo rendono personalizzabile alle esigenze dell’utente, cosa che al momento è impossibile fare su  una versione qualunque di Internet Explorer.
In questo settore le previsioni non sono certo rosee per IE: da un lato ha sempre il grosso vantaggio di essere installato di default in un tutte le macchine con sistema operativo della Microsoft, ma dall’altro gli utenti sono sempre più smaliziati e appena acquisiscono un minimo di dimestichezza su internet, passano subito a Firefox per la sua duttilità.
La lotta sarà veramente serrata, che vinca il migliore.

Per chi volesse testare questa versione Beta 2: Download Internet Explorer 8.

Spectra Visual Newsreader: RSS con interfaccia tridimensionale

É ancora in beta version ma già promette bene: il suo nome è Spectra e si tratta di un aggregatore di Feed RSS di nuova generazione, che promette grosse novità rispetto a ciò a cui siamo abituati.

Spectra Interface

Spectra, infatti, dispone in modo tridimensionale ogni elemento di ciascun feed, al quale viene associato di che genere di notizia si tratta e, attraverso la lettura del titolo, scegliere se procedere con l’approfondimento.
Le etichette si muovono costantemente con moto circolare al centro dello schermo e, una volta identificato il Feed a cui vogliamo accedere, al nostro “clic” esso fuoriesce dal carosello e ci viene offerto sotto forma di descrizione corredata di foto.
Giunti a questo punto possiamo decidere se procedere visitando il sito originale oppure proseguire con la nostra lettura degli altri feed.

Allo stato dei lavori, però, occorre segnalare una limitazione: Spectra attualmente aggrega soltanto Feed RSS provenienti da un ristretto numero di fonti, ed è pertanto impossibile inserire indirizzi propri.
Inoltre l’interfaccia è decisamente moderna e innovativa, gradevole e accattivante dal punto di vista estetico ma probabilmente sconsigliabile se si aggregano contenuti provenienti da molte fonti in quanto la difficoltà di navigazione direttamente proporzionale al numero dei feed presenti.
Come dire…per chi ha fretta è consigliabile rinunciare a un pizzico di bellezza in più a favore invece dio una maggiore praticità.

Fonte

RSS a domicilio: si può con NewsGator Inbox per Microsoft Outlook

É il prodotto (free) ideale per chi consulta giornalmente molti feed RSS. La novità è che consente di ricevere le notizie direttamente nel proprio client di posta (Microsoft Outlook nella fattispecie). Dal punto di vista ideologico tutto sommato ha un suo significato: all’interno del flusso di informazioni e comunicazioni che giornalmente gli utenti della rete si scambiano e ricevono anche i feed RSS si sono ritagliati il proprio spazio e, perché no, e-mail e notizie possono benissimo convergere e coesistere.
Le funzionalità appaiono interessanti: vediamole insieme a partire da quanto descritto nel sito stesso del software.
Previa creazione di un account NewsGator (che è possibie comunque creare anche dopo l’installazione, all’apertura di Outlook), è possibile:

  1. Inoltrare post a colleghi e amici
  2. Leggere le proprie sottoscrizioni anche offline
  3. Postare direttamente sul proprio Blog

E ancora:

“With NewsGator Inbox, you can get all your news and information delivered right to your Microsoft Outlook® folders. Forget about all those hours spent searching the web for information. Now you can read your news and information whenever you want. You don’t even have to be online.”

Apprendiamo inoltre – sempre dal sito ufficiale – che i posts/articoli RSS vengono visualizzati come normali messaggi di posta: il formato è semplice e chiaro da consultare ed è possibile personalizzare le modalità di visualizzazione degli RSS. Anche trovare e aggiungere nuove sottoscrizionie appare semplice: è sufficiente digitare ciò che si desidera e lasciare che Inbox setacci la rete in cerca delle risorse desiderate.

Schermata di NewsGator Inbox

I requisiti per l’installazione:

Microsoft Windows 2000/XP/Vista, Microsoft Outlook® 2000 (o successivo), Microsoft .NET 2.0 (o successivo).

Per saperne di più e scaricare il software: Via

Buon Feed a tutti!