Ancora una volta Google dimostra la sua insaziabilità: l’ultima novità, pubblicata oggi sul sito de Il Sole24 ore è il suo tentativo di acquisizione del portale di microblogging Twitter.
Personalmente temo molto il monopolio di Google, anche perchè non ho apprezzato alcune azioni intraprese da questa società negli ultimi tempi.
La prima azione di cui vi avevo parlato tempo fa è stata quella di cercare di bypassare le agenzie pubblicitarie contattando direttamente i clienti che avessero intenzione di utilizzare gli strumenti di Adwords, tramite una rete di suoi consulenti diretti.
La seconda azione è stata invece a discapito dei piccoli inserzionisti che aderiscono al programma Adsense, che si sono visti diminuire notevolmente gli introiti dei banners/inserzioni pubblicati sui loro siti, a causa di una diminuzione dei valori del pay per click decisa da Google (vuoi anche motivata dalla crisi, ma non essendoci alternative realmente efficaci non c’è stato modo per gli inserzionisti di seguire altre strade).

Insomma un monopolio di Google danneggia tutti, inserzionisti, publisher e per altri aspetti anche la generica categoria degli utenti della rete internet.
Ecco perchè sono assolutamente contrario a questa acquisizione.