Sistema operativo Symbian
Il mercato mobile è in fermento. L’ultima novità è l’acquisizione operata da parte di Nokia nei confronti della società Symbian, produttrice del noto sistema operativo mobile. L’operazione, concordata con gli altri grandi produttori di telefonini e con alcuni operatori mobile come Sony Ericsson, Motorola, NTT DOCOMO, AT&T, LG Electronics, Samsung Electronics, STMicroelectronics, Texas Instruments e Vodafone ha lo scopo di realizzare la Symbian Foundation, fondazione che sviluppera il sistema operativo in modalità open source.
Il tutto per contrastare lo sviluppo, sempre open source, di Android portato avanti da Google e da LiMo, altro sistema operativo open source, sviluppato dalla comunità di Linux.
Pare proprio che le grandi società abbiano imparato la lezione e capito l’importanza dello sviluppo software open source, che ha un tasso di innovazione incredibile, grazie alla partecipazione e all’impegno di moltissimi appassionati sviluppatori.
Resta da vedere come reagirà la comunità dell’open source e se accoglierà lo sviluppo di un progetto promosso da una casa produttrice di hardware.