Facebook

/Tag:Facebook

Facebook Places, questo sconosciuto

Tutti o quasi trascorrono parte del proprio tempo libero sui Social Network ma non sempre ne conosco le features più interessanti.

E’ il caso di Facebook Places, che dopo una fase di sviluppo e lancio avvenuti quasi “in sordina” promette grandi risultati, sfruttando le potenzialità della geolocalizzazione unite a quelle del social network, per offrire agli utenti che la utilizzano un’esperienza a 360°. A partire, infatti, da un luogo prescelto si ottiene una lunga lista di consigli e suggerimenti sui luoghi da visitare, le iniziative in corso e, ovviamente, pareri ed opinioni degli amici (o amici degli amici).

Si tratta di un passo in più oltre le funzioni già offerte da Google, perché offre possibilità “ritagliate su misura” per chi desidera informazioni su ristoranti, luoghi di divertimento e cultura e molto altro ancora.

Una feature, insomma, tutta da provare.

Via

Facebook compie 10 anni

Sono trascorsi già dieci anni da quando l’università di Harvard aveva pensato di digitalizzare l’annuario fotografico degli studenti, il cosiddetto “Facebook” appunto, per facilitarne la socializzazione.

E tante cose sono cambiate da allora, dentro e fuori il noto social network.

Vi segnalo a questo proposito un interessante articolo pubblicato sul sito http://www.4writing.it/ che fa il punto della situazione fornendo anche dati e curiosità, senza dimenticare l’utilità sociale che Facebook ha avuto nella lotta all’ analfabetizzazione digitale nel nostro paese.

Via

Categories: Eventi, Facebook, Social Networks|Tags: , |

Quando il Social Network ti cambia la vita…

Ebbene sì, torniamo a parlare ancora una volta di Social Networks.

In occasione delle festività appena trascorse sono fioccati un po’ ovunque articoli che tiravano le somme dell’anno passato in termini di comunicazione via web.
E cosa scopriamo? Che Facebook viene citato sempre più spesso nelle cause di separazione tra coniugi mentre Twitter (bontà sua) tende a mettere meno il dito tra moglie e marito. Diversi aspetti di Facebook, in effetti, tra cui la condivisione di aspetti più personali con tante persone, si prestano a far “scoppiare le coppie”.
D’altro canto apprendiamo che i Social Networks per la prima volta hanno fatto passare in secondo piano lo scambio di SMS nei giorni (e nelle notti) di festa, con comprensibile disappunto delle compagnie telefoniche.
In sintesi, perché darsi la pena di pagare tanti SMS quando basta un post su Twitter & Co. per raggiungere decine di utenti a costo zero? Non ci addentriamo in questa sede sugli aspetti più propriamente “sociali” di tale cambio di abitudini, perché si potrebbero utilizzare fiumi di inchiostro per analizzare la progressiva spersonalizzazione dei rapporti tra gli individui, che tendono sempre più spesso ad affidare all’informatica messaggi e comunicazioni che un tempo si scambiavano di persona.

In altri casi è stato invece Youtube (che per l’occasione ha vestito i panni del social network) a cambiare la vita alla gente. La fortunata  famiglia Howard David-Carr, ad esempio, ha pensato bene di pubblicare un simpatico video di soli 57 secondi (dal titolo “Charlie bit my finger“) dei propri bebé in cui il figlio più piccolo morde il dito del fratello  e, grazie a ben 400 milioni di visite (e al YouTube Partner program) ha guadagnato, come si suol dire, “soldi a palate” (si parla di più di 100.000 sterline).

Per venire a due casi italiani, i noti Youtubers Willwoosh (al secolo Guglielmo Scilla) e Clio (Clio Zammatteo) sono approdati rispettivamente al cinema e alla televisione dopo aver guadagnato visibilità grazie ai propri canali Youtube.

Tra vizi e virtù, dunque, la rete si propone sempre più come elemento-chiave che può dare una svolta alla vita della gente, soprattutto dei più giovani. Fin qui è storia nota.
Ora non ci resta che aspettare di conoscere quali nuove storie e bizzarre tendenze  ci proporrà il 2012…

Whopper Sacrifice pubblicità virale su Facebook


Molti si chiedono come utilizzare con successo Facebook per fare pubblicità, credo che il metodo trovato da Burger King negli USA sia diabolicamente efficace.

Il meccanismo è molto semplice, bisogna installare su Facebook un’applicazione con la quale si devono eliminare 10 amici dai propri contatti e ogni 10 amici eliminati si avrà diritto a un Whopper gratuito (un mega panino).

L’aspetto interessante è che i 10 amici eliminati riceveranno un messaggio con la motivazione per la quale sono stati cancellati dalla lista, così nonostante l’amara sorpresa verranno a conoscenza della promozione e a loro volta saranno portati ad eliminare 10 amici.

La campagna al momento sta riscuotendo un enorme successo con 207.760 utenti eliminati dalla lista degli amici e 20.776 panini regalati.

Fermi!!! Non iniziate a cancellare i vostri amici, l’iniziativa è valida solo negli USA. 😉