La situazione di Yahoo non è certo delle più rosee, come dimostra l’ondata di licenziamenti a cui è stata costretta la compagnia.
L’obiettivo ora è fare cassa e per farlo è stato deciso di vendere Kelkoo, il portale per la comparazione dei prezzi. La notizia è stata ufficializzata da Pierre Chappaz, ex-CEO di Kelkoo che, sul suo blog, parla della vendita a favore di un fondo di investimento britannico, Jamplant Ltd, associato al fondatore del comparatore USwitch.
Chappaz riserva anche delle pesanti critiche al managment di Yahoo, accusandolo di non essere al passo con i tempi, poichè segue ancora una filosofia basata sul CPM (viene addebitato un certo importo ogni 1000 impressioni ricevute dall’annuncio) e non sul CPC (costo per click).