Buone notizie dal mondo di YouTube: il colosso dei video online strizza l’occhio all’accessibilità e consiglia vivamente a chi ricorre ai suoi servizi di inserire nei propri video didascalie e sottotitoli per facilitare la fruizione dei contenuti da parte di tutte le categorie di utenti.

Ecco quanto riportato sul sito stesso di You Tube nel Centro Assistenza:

“Video Captions: Definizione di sottotitoli in lingua originale e sottotitoliI sottotitoli sono i dialoghi di un video riportati in forma scritta. Possono essere nella stessa lingua del video oppure tradotti in un’altra lingua. Talvolta includono anche informazioni per aiutare gli utenti a seguire i dialoghi, come indicazioni relative alla musica, a un telefono che squilla e ad altri suoni nella traccia audio di un video.

I sottotitoli (in lingua originale o in altre lingue) rendono i video accessibili a un pubblico più vasto consentendo alla gente che altrimenti non riuscirebbe a comprendere la traccia audio di seguire il discorso. Ciò vale in particolare per chi ha problemi di udito e per chi parla una lingua straniera. I sottotitoli in lingua originale sono nella stessa lingua della traccia audio del video. I sottotitoli sono in un’altra lingua.

Puoi aggiungere sottotitoli ai video che hai caricato. Rendere disponibili i tuoi video a quante più persone possibile è facoltativo ma altamente raccomandato.”

Certo, è consigliabile leggere attentamente le istruzioni prima di avventurarsi nell’impresa, anche per sbrogliare la matassa relativa al formato di sottotitoli correttamente supportato da YouTube ma i consigli utili non mancano.
Dulcis in fundo non è da escludere che l’aggiunta di elementi testuali all’interno dei video possa rivoluzionare il posizionamento degli stessi: è noto infatti che i motori di ricerca gradiscono le informazioni di carattere testuale, che potrebbero facilitare l’indicizzazione del contenuto.

Via